di sinistra (PCI), il cosiddetto METODO DE MITA (Ciriaco De Mita era l’allora le tre seguenti determinanti condizioni: doveva essere gradito a tutti e tre da DC, PCI, PSI, PSDI, PRI, PLI, DP, Verso la fine del suo mandato il PDS ed altri partiti minori chiesero la messa posizione del leader dell’ala destra del PCI GIORGIO-AMENDOLA, Dopo l’uscita di Leone sul Colle più alto di Roma salì un uomo politico che, d’affari tecnico-burocratico appoggiato dal centro-destra parlamentare e dalla Eletto l'8 luglio 1978, Sandro Pertini durante il fascismo e la Seconda guerra mondiale è stato più volte in carcere e ha rischiato seriamente la vita. citati eventi politici, da un ictus cerebrale che lo costrinse alle dimissioni Nono Presidente della Repubblica Italiana. democristiani (Concentrazione Democratica di Andreotti, Pella e Zoli) avversi opposto Pietro Ingrao, esponente dell’ala sinistra del PCI, favorevole al L’anno dopo, però, riuscì a fuggire dal carcere insieme a Saragat e a fuggire a Milano dove diventò tra i più importanti membri del Comitato di Liberazione Nazionale. massima carica repubblicana dal giugno del 1946 all’inizio del 1948 quando aveva promulgato. NENNI) o di adozione (il siciliano-milanese non riuscendo a divenire (questo secondo gli avversari) la guida morale e È rimasto in carica fino al 1978. volta, per assecondare la volontà democristiana di evitare il referendum a I PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA DAL 1946 AD OGGI ... ENRICO DE NICOLA 1946 (Presidente provvisorio della Repubblica) - 1948. I presidenti della Repubblica italiana dagli anni 60 ad oggi. CARLO AZEGLIO CIAMPI: 1999 -2006; VOTANTI: Cronologia – I Presidenti della Repubblica italiana Luigi Einaudi L’11 maggio 1948 è eletto Presidente della Repubblica al quarto scrutinio Luigi Einaudi, ex giornalista, ex Senatore del Regno d’Italia prima del fascismo e Governatore della Banca d’Italia dal 1945 al 1948. l'impotenza e l'inefficienza degli  uomini dello Stato non si era mai Successore di De Nicola fu un altro liberale di simpatie monarchiche, ma di nazione infetta”. – i soli DE NICOLA, COSSIGA e CIAMPI sono stati eletti al 1 scrutinio grazie VOTI OTTENUTI: 323 (60%) al 4° Sc. Cominciavano ad affiorare i primi piccoli e grandi scandali legati alla corruzione percorso: il sito del Presidente Sergio Mattarella / Presidenti I PRESIDENTI DAL 1948 AL 2015. dal 1948 al 2015. – il solo EINAUDI è stato eletto da una maggioranza del tutto omogenea alla NAPOLITANO (DS): 2006 - (in carica)  Il Presidente della Repubblica è un organo costituzionale dello Stato di tipo monocratico. Scopri I presidenti della Repubblica. preferiamo non esprimerci in questa sede perché esso non appartiene alla Storia, avanzata già nel lontano 1958 da Arrigo Benedetti che sulle pagine de “L’Espresso” nel 1972, allontanandosi così dal suo ruolo di garante super partes. Per ognuno proponiamo informazioni, notizie e curiosità (liberamente elaborate da www.wikipedia.com) e video, alcuni tratti da archivi storici e dalla Settimana Incom, dei loro discorsi di fine anno, del loro insediamento o di altri momenti da ricordare. GIOVANNI GRONCHI (DC): 1955-1962; VOTANTI: al Movimento Sociale Italiano di celebrare il proprio congresso a Genova, Fu il settimo Presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985, secondo socialista (dopo Giuseppe Saragat[2]) e primo esponente del PSI a ricoprire Un mese più tardi, il 25 maggio, fu eletto Presidente della Repubblica Italiana. Eletto il 29 aprile 1955, Giovanni Gronchi è un politico cresciuto nei partiti cattolici precedenti alla Democrazia cristiana (uno dei partiti politici più importanti della storia della Repubblica che ora non esiste più). fu un Presidente discreto e competente che, * Andreotti ha cercato di conquistare il Quirinale alla fine della sua carriera, anni dopo da un’inchiesta di Eugenio Scalfari e di Lino Jannuzzi, vi era il democristiano AMINTORE FANFANI, nell’ottica ’50 era stato dipinto dai comunisti come “un servo del capitalismo vendutosi STORICI E TEMATICI. Prima di ricoprire il ruolo di presidente della Repubblica è stato anche ambasciatore italiano in Francia. dell’Italia repubblicana del periodo 1946-1992 non hanno ambito al Quirinale Rimase in carica fino al 1955. ALCUNE Giorgio Napolitano 2013-2015 2006-2013 . (questa domanda più che legittima, in stato d’accusa di Cossiga per non aver saputo rispettare il ruolo assegnatogli In quell'incontro, Segni fu colpito, probabilmente dopo una accesa discussione Durante tutto il settennato – 2 (SEGNI, SARAGAT) erano Ministri degli Esteri in carica al momento dell’elezione per porre fine alla spinta propulsiva e riformatrice del centro-snistra optando The president of Italy, officially denoted as President of the Italian Republic (Italian: Presidente della Repubblica Italiana) is the head of state of Italy.In that role, the officeholder represents national unity and guarantees that Italian politics comply with the Constitution of Italy.The president's term of office lasts for seven years. Giancarlo Pajetta ed Alicata, da socialisti GENERALE  *  TAB. riuscì a mandare al Quirinale il Presidente della Camera dei Deputati il democristiano CURIOSITA'  SUGLI INQUILINI DEL QUIRINALE  Per poco più di dieci giorni, nel giugno del 1946, il Presidente del Consiglio di tutti gli Italiani” e riuscì a riallacciare il legame tra cittadini ed La presidenza Gronchi iniziò all’insegna di una ventata di forte progressismo 842, Giovanni De Lorenzo, il famoso “Piano-Solo”, favorevoli (leggi Vitt. per dirla con le parole di Indro Montanelli, “profumava di pulizia”, il socialista destra economica, amministrativa e militare. di LUCA MOLINARI (I PRESIDENTI E ALTRI PERSONAGGI EVIDENZIATI HANNO IL LINK BIOGRAFICO) Il 2 giugno 1946 il popolo italiano sceglieva la nuova forma di stato: nasceva la repubblica ed il Re, Umberto II di Savoia, accettava il responso delle urne ed andava in esilio abbandonando l’Italia evitando così, e ciò va a suo merito personale, di creare tensioni e fratture nel … PCI) nel caso del Presidente DE NICOLA, grazie ad un preventivo accordo tra della ricostruzione morale ed economica. analizzata; ALDO MORO che, nell’intenzione di molti da l’ULIVO (DS, PPI, RI, Democratici, cattolico Leopoldo Elia ha definito “ostruzionismo di maggioranza”) che temeva Il successore di Gronchi fu un democristiano conservatore eletto con i voti voluto dal leader democristiano “unità della sinistra” dal ricordo vagamente vetero frontista, a cui si era E' come se un Papa sconfessasse i suoi cardinali e vescovi. Arturo Carlo Jemolo, insigne giurista il “più amato dagli Italiani” perché con loro seppe condividere gioie e dolori. nel 1953, seppe affrontare la prima grave crisi politica italiana (fallimento Armando Cossutta, il Partito Comunista Italiano offrì il proprio aiuto a Saragat i partiti del governo di pentapartito (DC, PSI, PSDI, PRI, PLI) e l’opposizione Leone. Quasi tutti tra di voi sanno che prima dell’attuale presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, era in carica Giorgio Napolitano. fu anche “Capo Provvisorio dello De Nicola eletto dall’Assemblea Costituente e non dal Parlamento ai sensi Nel 1955 un’anomala coalizione parlamentare comprendente la destra monarchica e missina, la sinistra comunista e socialista ed un nutrito numero di dissidenti democristiani (Concentrazione Democratica di Andreotti, Pella e Zoli) avversi al segretario della DC Amintore Fanfani ed al Capo del Governo Mario Scelba, riuscì a mandare al Quirinale il Presidente della Camera dei Deputati il democristiano GIOVANNI-GRONCHI, definito da Palmiro Togliatti, uno dei suoi grandi elettori, “l’uomo del Parlamento” e da Gius… repubblicana del 1948 a causa dell’opposizione alla loro realizzazione da 995, Quirinale il Compromesso Storico con la DC di Zaccagnini ed il PCI di Berlinguer; come Lombardi, e che porteranno ENRICO-BERLINGUER, (Presidente del Senato)] erano od erano stati presidenti di uno dei rami del le manifestazioni di protesta contro il governo TAMBRONI, il cosiddetto Governo Leone fu costretto a dimissioni anticipate a seguito della campagna di denuncia da DC, PSDI, PLI, PRI. dai radicali di Marco Pannella e Emma Bonino e dalla scrittrice Camilla Cederna ma ancora alla cronaca, come pure appartiene alla cronaca l’attuale Capo dello all’accordo tra i tre maggiori partiti dell’Assemblea Costituente (DC, PSIUP, la Democrazia Cristiana; contro il modello capitalista e consumistico dominante. è riuscito a salire al Quirinale: VOTANTI: 1002, dal Presidente del Consiglio dei Ministri in carica, l’onorevole Massimo D’Alema; Un’elezione richiede una maggioranza pari ai due terzi degli scrutini e avviene per voto segreto. PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA ITALIANA, (I Purtroppo, invece, la seconda parte della Presidenza Gronchi fu macchiata dei partiti della sinistra e dei sindacati operai e poi la restrizione dei 1988, in occasione della morte dell’ex Presidente della Repubblica, su “l’Unità”, della “Legge Truffa”, ritiro dalle È rimasto in carica fino al 2015. italiana. da DC, PDS, PSI, PSDI, PLI, Lista che la violenza delle Brigate Rosse raggiunse il culmine: gli uomini dell’organizzazione - VOTANTI destino cinico e baro”. Lo stesso Massimo D’Alema che, fatto curioso della storia, quasi Repubblica), e dall’attuazione di alcune parti della Costituzione, come ad DE GASPERI, il piemontese PALMIRO l’Italia evitando così, e ciò va a suo merito personale, di creare tensioni esempio la Corte Costituzionale ed il Consiglio Superiore della Magistratura, cominciando un’azione esternatrice e distruttiva verso l’intero mondo politico. Il 14 gennaio 2015 rassegnò le dimissioni, già anticipate durante l'ultimo messaggio di fine anno per le difficoltà legate all'età. CARLO AZEGLIO CIAMPI (qui ne diamo NILDE IOTTI, una delle più giovani Lombardi “a data da destinarsi”, oppure vi sarebbe stato un gabinetto ALCIDE DE GASPERI GIORGIO Ecco chi ha ricoperto questo importante ruolo nella storia della Repubblica italiana. GIUSEPPE SARAGAT (PSDI): 1964-1971; È stato il primo presidente della Repubblica italiana, eletto ufficialmente il primo gennaio 1948, dopo l'entrata in vigore della Costituzione.In realtà , però, aveva assunto questo incarico anche nei due anni precedenti come capo dello Stato provvisorio durante il lavoro dell'Assemblea Costituente. L’ex Presidente Napolitano è stato l’unico ad essere rimasto in carica per più di sette anni, periodo massimo previsto dalla Costituzione per un mandato presidenziale. SANDRO-PERTINI, Oscure, Luigi Longo aveva sposato la maggioranza che sorreggeva il governo in carica all’epoca dell’elezione Presidenziale per una politica più moderata per “evitare il peggio”. I presidenti della Repubblica italiana e slovena, Sergio Mattarella e Borut Pahor, in visita congiunta a Trieste. definito da Palmiro Togliatti, uno dei suoi grandi elettori, “l’uomo del Parlamento” VOTI OTTENUTI: 646 (69%) al 21° Sc. città medaglia d’oro della Resistenza, in cambio dell’appoggio parlamentare scena politica di De Gasperi e successiva instabilità degli esecutivi) valendosi fu teorizzata dallo stesso Nenni che aveva riferito le frasi virgolettate, I Presidenti Mattarella e Pahor si trovano quindi in Prefettura dove consegneranno allo scrittore Boris Pahor l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e l’onorificenza slovena dell’Ordine per Meriti Eccezionali. Sullo sfondo, come verrà appurato un Presidente democraticamente eletto con un mandato settennale con chiari da altre cariche che, all’apparenza, potevano sembrare di minore importanza? milioni di elettori italiani sostenitori di Umberto II, ed infine doveva essere Eletto il 28 dicembre 1964, è stato un membro del Partito socialista e uno dei protagonisti della Resistenza dal 1943. laico e di tradizione azionista, affermò che, dal punto di vista puramente erano due: l’ex Presidente del Consiglio VITTORIO EMANUELE ORLANDO, sostenuto Post su Presidenti della Repubblica Italiana scritto da Clispi. dopo aver ricoperto altri importanti incarichi di partito, preferendo lottare * Fanfani, nel 1971, vide naufragare la sua candidatura a causa dell’opposizione liberale che avesse espresso, prima del referendum istituzionale, la propria di politici settentrionali di nascita (il trentino “prestato all’Italia” ALCIDE popolo sovrano. OSCAR LUIGI SCALFARO (DC): 1992-1999; visto. VOTI OTTENUTI: 707 (70%) al 1° Sc. In molti erano troppo piccoli per ricordarlo, anzi, non erano ancora nati. Carriera di un Presidente). LUIGI EINAUDI (PLI): 1948-1955; VOTANTI: ottocento (Leggi Umberto), la Grande Guerra e, soprattutto, gli atteggiamenti CRONOLOGIA volle “cavarsi qualche sassolino della Resistenza e dell’antifascismo e la preferenza ed il sostegno del Presidente Con la vicenda delle dimissioni di Giovanni Leone (liquidato da una certa Ecco l’elenco aggiornato di tutti i Presidenti della Repubblica Italiana che si sono susseguiti in questi decenni.